Egitto - Flo' in viaggio

Egitto: tour da nord a sud in crociera sul Nilo

La prima volta che misi piede in Africa fu per il mio viaggio in Egitto. Avevo 15 anni quando ci andai, ma mi è rimasto impresso, perché desideravo da tanto vedere una cultura millenaria così diversa dalla nostra.

leggi anche: In quad tra le dune di Marsa Alam

Il viaggio durò dieci giorni e fu organizzato da un tour operator, perciò non essendomene occupata in prima persona non posso essere esaustiva nelle info dell’organizzazione e, a distanza di anni, i siti mi si confondono in testa. Fortuna che ci sono il mitico google e le mie foto a darmi una mano per queste cose! Dopo un paio di giorni al Cairo, ci siamo imbarcati su una crociera sul Nilo per vedere i siti archeologici più importanti lungo tutto il fiume. Quindi di giorno visitavamo i luoghi d’interesse e di notte ci spostavamo. Sicuramente la crociera sul Nilo è unmodo più particolare di visitare l’egitto, ma potete visitare gli stessi luoghi d’interesse che vi elenco qua sotto in macchina.

Cominciamo!

Il Cairo e la moschea di Muhammad Ali

Egitto - Flo' in viaggio
il Cairo

Ricordo il Cairo come un grande casino, le strade ipertrafficate con gente che strombazza per ogni cosa, un sacco di polvere e sabbia, uomini che ti guardano maliziosi o incuriositi.. il tutto condito dai canti dei muezzin per richiamare alla preghiera.  🙂 Nella cittadella si trova la moschea di Muhammad ali, fatta costruire tra il 1830 e il 48  dall’omonimo in memoria del suo figlio maggiore. La moschea è in perfetto stile ottomano realizzata con materiali calcarei e alcuni elementi in alabastro. Nel cortile è possibile trovare la tomba di Muhammad, che morì prima che la moschea venisse completata.

Egitto - Flo' in viaggio
Interno della moschea di Muhammad Alì

Necropoli di Giza

Egitto - Flo' in viaggio
Piramidi, Il Cairo

La Necropoli di Giza si trova nella periferia del Cairo (quindi facilmente raggiungibile) e comprende la piramide di Cheope (considerata una delle sette meraviglie del mondo), quella di Chefren e la più piccolina, di Micerino . Se non soffrite di claustrofobia vi consiglio vivamente di entrare nella piramide di Cheope. Ricordo che quando arrivammo al sarcofago, la stanza era piccola, molto calda e affollata e c’era un vecchietto di una certa età che visionava la situazione…mi sono chiesta come facesse a rimanere lì dentro tutto il giorno. Un mito! 😀

La Sfinge, sorge nella parte orientale del complesso e si ritiene che la sua faccia rappresenti quella di Cheope.

Egitto - Flo' in viaggio

La valle dei Re

Egitto - Flo' in viaggio
la valle dei Re

Con questo nome si indica una regione dell’Egitto vicino all’attuale Luxor, dove venivano deposti esclusivamente i sovrani dell’Egitto, mentre le regine avevano un’altra area dedicata, chiamata valle delle Regine. E’ possibile fare un giro tra le tombe che sono numerate per ordine di scoperta (al momento ne sono state rinvenute 63).

Egitto - Flo' in viaggio
Perticolare della valle dei Re

I colossi mi Memnone

Colossi di Memnone, Egitto

Dalla parte opposta di Luxor si trovano le statue dei colossi di Memnone, due statue enormi che facevano parte del complesso funerario dedicato al faraone Anemhotep 3°. I due colossi infatti rappresentano l’omonimo faraone e la loro funzione era di stare a guardia dell’entrata del Tempio di Amenhotep. Si dice che da uno di questi colossi uscivano dei rumori, causati dal riscaldamento della roccia, che gli studiosi interpretarono come il saluto dell’eroe Memnone (mitologia greca) alla madre Eos, dea dell’aurora.

Complesso templare di Karnak e tempio di Luxor

Luxor
Luxor di sera

Mi spiace che le foto del resto del complesso siano venute male, perchè questo sito è davvero spettacolare! Il tempio di Luxor costituisce solo una parte di questo grande complesso che si trova lungo le rive del Nilo. Il tempio è un sovrapporsi di strutture costruite durante le varie dinastie e non è più possibile riconoscere il nucleo iniziale. Ogni Re o Faraone ha lasciato la propria traccia apportando modifiche, utilizzando le preesistenti costruzioni come cave di materiale o “usurpandole” a proprio nome.

Abu Simbel

Abu Simbel
Abu Simbel

Il sito di Abu Simbel si trova non molto lontano dalla diga di Assuan ed è costituito da due enormi templi eretti dal faraone Ramses 2°. Di tutti i monumenti costruiti sotto il potere di Ramses 2°, questo è considerato il più bello e devo ammettere che gli studiosi non hanno torto! Il tempio sorge su un vecchio complesso dedicato al Dio Horus e la facciata presenta 4 staute enormi del faraone con indosso le corone dell’Alto e del Basso Egitto. Le statue più piccole invece rappresentano la madre Tuya, la moglie Nefertari e i suoi figli (tra le gambe).  La testa del secondo Ramses cadde per via di un terremoto e da allora non fu più rimessa a posto.

Siete mai stati in Egitto?! Vi piacerebbe fare un tour completo dell’Egitto + vedere il Mar rosso tutto incluso?! Cliccate qui! 😉

Feluke sul Nilo
Feluke sul Nilo

6 thoughts on “Egitto: tour da nord a sud in crociera sul Nilo”

  1. Da piccola ero affascinata dagli Egizi, mia madre mi comprava anche dei libri con le illustrazioni. Alla fine lei ci é andata qualche anno fa, mentre io nada! In questo periodo poi, neanche ti viene voglia di andarci.. anche se hanno dei tesori unici! *.*

  2. Non sono mai stata in Egitto ma prima o poi devo andarci per forza, le sue bellezze e la sua storia mi incuriosiscono da sempre! Post utilissimo, non avendo mai progettato un viaggio laggiù non ho mai capito dove si trovassero le piramidi e cosa fosse la valle dei re. Salvo tutto!

    1. Bene, sono contenta di esserti stata utile! 😀 te lo auguro proprio di visitarlo, l’Egitto è splendido, ci tornerei davvero volentieri..

  3. Mai stato in Egitto! A dire il vero se dici Egitto la prima cosa a cui penso è Sharm 😀 Peró questi siti sono molto affascinanti, sarebbe da prenderli in considerazione, anche se sinceramente non è la destinazione migliore ora come ora…

    1. Sharm pure è bellissima! ci andai a sette anni perciò non ne parlerò sul blog, ma ho un sacco di splendidi ricordi 🙂 beh adesso non è proprio il periodo giusto, a noi ha detto fortuna che nel 2006 non c’era ancora nessun casino..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.